Shopping Cart

Tutto ciò che devi sapere sul delizioso Pomodoro Marzanino

Così come il pomodoro San Marzano DOP, anche il pomodoro Marzanino è una specialità del sud Italia e, in particolar modo, dell’area dell’Agro Nocerino Sarnese.

Si tratta di un pomodorino con le stesse sembianze del San Marzano, ma con una forma molto più piccola. Si potrebbe infatti definire come una via di mezzo tra un datterino e un San Marzano!

La somiglianza tra San Marzano e Marzanino non è però soltanto nel loro aspetto, ma anche in altre peculiarità.

Innanzitutto, hanno una forma oblunga ma di base cilindrica (anche se il Marzanino è una miniatura dell’altro), e in secondo luogo le caratteristiche organolettiche sono molto simili.

Sia il Marzanino che il San Marzano hanno infatti un colore rosso acceso e uniforme, la buccia sottile, la polpa succosa e quasi priva di semi, un’acidità ben bilanciata e un sapore agrodolce e persistente.

Date queste sue proprietà, il Marzanino in cucina risulta molto versatile, poiché consente di spaziare tra piatti tradizionali e pietanze elaborate o gourmet!

La quasi totale assenza di semi rende il Marzanino perfetto per eseguire ricette a base di pesce, salse e farciture per pizze e focacce.

 

Proprietà e benefici del Marzanino

In virtù della sua genetica e dei metodi di coltivazione, Il Marzanino presenta una composizione di tutto rispetto!

Il terreno di origine vulcanica sul quale viene piantato il seme, fornisce al pomodoro una serie di elementi essenziali e nutrienti che vengono completamente acquisiti dai frutti.

Il clima favorevole, soleggiato e mite, e una corretta irrigazione (che deve essere abbondante soprattutto dopo la semina e quando il frutto comincia a svilupparsi) facilitano l’assorbimento dei micronutrienti.

Il risultato di questo accurato processo di coltivazione ci dona quindi un Marzanino ricco di:

  • licopene – utilissimo per prevenire alcune malattie cardiovascolari, lo stress ossidativo delle cellule causato dai radicali liberi, l’invecchiamento della pelle e per trattare alcune patologie, tra cui l’asma e il papilloma virus;
  • vitamina C – indispensabile per rafforzare il sistema immunitario, facilitare l’assorbimento di ferro, migliorare il funzionamento del sistema nervoso ecc;
  • vitamine A, B1, B2, K ed E – rispettivamente importanti per la vista, per il cervello e le cellule, per i processi energetici, per la coagulazione sanguigna e per il rinnovo cellulare;
  • sali minerali – in particolare: potassio (indispensabile per le contrazioni muscolari), fosforo (per la memoria, le ossa e i denti), sodio (per i flussi e gli impulsi nervosi), calcio (per la salute di ossa e denti) e selenio (per contrastare l’ossidazione cellulare).

 

Le componenti del Marzanino fanno di questo pomodoro un vero alimento funzionale.

Utilizzare quindi questo pomodorino in cucina, sia crudo che cotto, non può che essere vantaggioso sia per il palato che per la salute!

L’organismo “ringrazia” infatti più volte, quando assumiamo i suoi potenti nutrienti!

 

marzanino blog (1)

Come cucinare il Marzanino La Torrente

Scoperte le numerose proprietà di questo speciale pomodorino e appurato che si tratti di un frutto particolarmente adatto per la preparazione di numerose pietanze, non resta che capire in che modo possiamo portarlo in tavola.

Prima di tutto, è giusto precisare che la raccolta del Marzanino avviene rigorosamente a mano, con grande maestria e meticolosità da parte dei coltivatori selezionati che collaborano con La Torrente.

Dopo il lavaggio e la lavorazione, essi vengono confezionati in barattoli di vetro (vedi Marzanino in vetro) o di metallo (vedi Marzanino in lattina).

Stappare un barattolo di Marzanino La Torrente riporta immediatamente alla mente il ricordo delle meravigliose giornate estive, in cui il caldo e la bellezza delle vegetazioni dei campi di pomodori la fanno da padrone.

La freschezza, ben conservata sotto vuoto nei barattoli, diventa infatti un ulteriore sprone a mettersi ai fornelli e creare piatti, anche se semplici, unici nella loro bontà!

 

Alcune ricette con il pomodoro Marzanino

Se hai bisogno di idee per sorprendere tutti in tavola, allora ti suggeriamo un paio di ricette interessanti: risotto ai frutti di mare e pesce con Marzanino e spaghetti allo “scarpariello” con Marzanino.

Risotto ai frutti di mare e pesce con Marzanino

Per preparare un buon risotto ai frutti di mare e pesce con Marzanino, devi assicurarti di acquistare solo prodotti di alta qualità!

Preferisci quindi il pesce fresco a quello surgelato e seleziona il Marzanino La Torrente!

 

Ingredienti

Cozze, vongole e gamberetti, uno spicchio d’aglio, olio evo, riso per risotti, brodo di pesce, pomodori Marzanino in barattolo, un bicchiere di vino bianco, prezzemolo tritato.

 

Procedimento

Lascia aprire cozze e vongole e conserva il succo filtrato.

Sguscia i gamberetti e mettili a cuocere in olio caldo, in cui lo spicchio d’aglio si è già dorato (rimuovilo, prima di aggiungere i gamberetti).

Dopo qualche minuto di cottura, aggiungi cozze e vongole e sfuma con un bicchiere di vino bianco. Una volta evaporato, aggiungi 6 cucchiai da tavola di pomodori Marzanino.

Lascia cuocere per 10 minuti e aggiungi il riso precedentemente tostato.

Porta a cottura, aggiungendo di volta in volta il brodo di pesce e il sugo di vongole e cozze filtrato, aggiusta di sale.

A cottura ultimata, aggiungi una spolverizzata di prezzemolo tritato e servi ben caldo!

 

Spaghetti allo “scarpariello” con Marzanino

 

Ingredienti

Spaghetti (possibilmente trafilati al bronzo), olio evo, uno spicchio d’aglio, pomodori Marzanino in barattolo, parmigiano grattugiato, foglie di basilico.

 

Procedimento

Mentre metti a bollire l’acqua salata per cuocere gli spaghetti, prepara il tuo sughetto in una padella. Metti quindi sul fuoco uno spicchio d’aglio nell’olio evo e, una volta rosolato, rimuovi l’aglio e aggiungi i pomodori Marzanino in barattolo.

Lascia cuocere per 10 minuti e aggiusta di sale.

Quando manca un minuto alla fine della cottura, scola la pasta (conserva però un paio di mestoli di acqua di cottura) e metti direttamente nella padella col sugo con fiamma moderata.

Manteca il composto e, se necessario, aggiungi un po’ dell’acqua di cottura della pasta, fino a farla assorbire e a realizzare una salsetta cremosa.

Aggiungi una spolverizzata di parmigiano grattugiato, le foglie di basilico, spegni il fuoco e componi i tuoi profumatissimi piatti!

Acquista ora

La Torrente
Menu Principale x
La Torrente
Category x
X